Overblog
Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
11 avril 2005 1 11 /04 /avril /2005 00:00

Oreste Scalzone non puo che essere sollevato dalla notizia della sospensione dello sciopero della fame e della  sete iniziato molti giorni fa (un numero di ore che, nel caso dello sciopero della sete, fa paura perché mette in gioco l'integrità e la vita stessa di una persona)  da Marco Pannella, e cio' per  mettere la "società  politica" italiana di fronte alla responsabilità di onorare il debito  contratto con Karol Woityla facendo a gara nel  promettere a gran voce una misura di ammnistia-indulto o altra depenalizzazione per i detenuti nelle carceri della repubblica.

Quanto alla sua propria azione - lo sciopero della  fame (della sola fame...)  iniziato il 7 aprile scorso  a Parigi , Scalzone non puo che proseguirla.
Essa continua sotto controllo medico, mantenendo con la solidarietà a tutti i detenuti l'obiettivo specifico chiaramente indicato di interloquire e interrogare movimenti e militanti sulle prospettive di soluzione per i condannati nei processi  politici.

Vi  inviamo quindi  un breve aggiornamento al comunicato del 7/4. Seguirà nelle prossime ore l'informazione su un primo bilancio e sul proseguimento in azione collettiva dello sciopero di Oreste.

Solidarietà,  commenti e suggerimenti su questa pagina o alle mail:
 <oreste@altern.org>, <pepinus@voila.fr>

Grazie

Partager cet article

Published by BlackBlog - dans orestescalzone
commenter cet article

commentaires

Evamaria Stimamiglio 12/04/2005 21:21

Saluto Oreste, le cui gesta conosco attraverso racconti di terzi a lui molto legati. Me lo hanno descritto come uomo tremendamente intelligente e generoso, capace di togliersi di dosso gli abiti se utili ad aiutare i suoi interlocutori. Io sono nata nel 1971, figlia di fascisti, sorella di estremisti di destra tristemente noti. Il mio primo Manifesto me lo tirarono dietro. Non posso cambiare i miei geni. Ma porto Oreste nel cuore anche grazie ai racconti di mio marito Valter, amico di Renato. Ha la mia stima ed il mio rispetto, per quanto possano valere e servire. Eva

Archivio